Just another WordPress.com site

PRESEPE VIVENTE DI POLIGNANO A MARE (zona Madonna di grottole)

Il 6 gennaio è stata l’ultima data utile per poter visitare il presepe vivente di Polignano a mare, ambientato in una zona (Madonna di Grottole), che è un vero e proprio sito archeologico, composto da circa 60 grotte naturali risalenti al paleolitico.

Grazie anche alla bellezza del luogo, l’atmosfera che si respirava era davvero incantevole, sembrava essere proiettati in un’altra epoca.

In particolare la grotta dove è stata ambientata la natività, per la sua bellezza, è stata anche immortalata dal national geographic.

Viene chiamata la grotta dell’ulivo, perchè sulla sua sommità, costituita di pura roccia, quasi miracolosamente s’erge un albero secolare di ulivo, il quale per nutrirsi, ha proteso un grossa radice fin giù al terreno.

Quest’anno si è voluto porre l’attenzione sull’integrazione dei popoli e per rappresentare la sacra famiglia, la scelta è caduta su di una famiglia di origine eritrea, giunta qualche anno fa a Lampedusa, con i famosi (anche tristemente) barconi della speranza, e da 5 anni, residente qui a Polignano a mare.

Nelle quattro date della rappresentazione, abbiamo avuto complessivamente, circa quattordicimila visitatori, con grande soddisfazione di tutti coloro, compreso me, che hanno contribuito, in qualsiasi maniera, alla realizzazione e alla riuscita dell’evento.

Quello che segue, è un video realizzato da webtvpuglia e relativo all’evento, dura undici minuti, ma credo valga la pena vederlo.

 

Questa è la grotta dell’ulivo di cui parlavo prima, notate la radice che si prolunga fino al terreno.

Annunci

45 Risposte

  1. certo e vale la pena…lo visto grazie carissimo
    intanto ti lascio la mia buona serata ..be post..come al solito

    10 gennaio 2013 alle 16:58

    • Grazie Maria, buona serata…

      10 gennaio 2013 alle 17:43

  2. Meraviglioso l’ ulivo ^_^
    Ora vado a vedere il video…molto bella comunque l’ idea su cui avete basato quest’ anno il Vostro presepe vivente!!!
    Tra 11 minuti circa 🙂

    10 gennaio 2013 alle 17:05

    • Molto bello!!! COMPLIMENTI a tutti!!! Decisamente idea migliore delle foto!
      Sembra di tornare indietro nel tempo..che capolavori che facevano le donne, dai lavori manuali a quelli culinari!
      Bravissimi!!! Grazie per la condivisione!!! Un abbraccio fratellone!!!
      Buona serata, Sabry

      10 gennaio 2013 alle 17:19

      • Grazie a te, sono contento ti sia piaciuto…
        il tutto è stato possibile agli oltre duecento volontari intervenuti…

        10 gennaio 2013 alle 17:44

  3. Adoro questo genere di cose, un tempo il presepe vivente o facevano anche dalle mie parti, in un luogo molto caratteristico.
    Purtroppo questa tradizione è andata via via perdendosi, lasciando di essa solo un nostalgico ricordo.
    Corro “sul tubo” a vedere il video. Ma come mai non lo hai caricato qui direttamente?
    Bastava che al momento della stesura del post, nella parte html aggiungessi senza poi badare se su “visuale” vedessi solo l’url del video…al momenti della pubblicazione ti sarebbe apparso il video…se vuoi modifica copiando il codice come te l’ho messo 🙂
    un caro abbraccio

    10 gennaio 2013 alle 17:10

    • se hai problemi contattami via mail, o tel, o piccione viaggiatore ahhahha 🙂

      10 gennaio 2013 alle 17:14

      • ho visto che hai provato ma WP ha tradotto male quanto ho scritto allora [youtube poi spazio, seguito dal codice video e poi, senza spazio parentesi quadra chiusa 😀

        10 gennaio 2013 alle 17:23

    • Grazieeeeeeeee Laura, grazie alle tue istruzioni ci sono riuscito, sai, è la prima volta che provo ad inserire un video, ed in materia sono un vero testone….. adesso, crisi di amnesia a parte, so come fare. Al limite ti disturberò….
      Grazie ancora ciaooo

      10 gennaio 2013 alle 17:47

  4. Ho visto tutto il video e posso dirti che sono rimasta incantata, sia dalla scenografia naturale del paesaggio con le grotte e gli olivi secolari che per la rappresentazione assolutamente straordinaria soprattutto nel far rivivere le tradizioni dell’artigianato pugliese sperando che restino vive nella vita quotidiana, ma credo di si certamente. Bravissimi gli attori, e se ricordo bene tutto il paese si mobilita nella rappresentazione. Complimenti davvero.

    10 gennaio 2013 alle 17:23

    • Grazie Silvia, si sono tutti volontari, oltre duecento, persone di Polignano che hanno creduto fortemente a quesa iniziativa.
      Buona serata, con amicizia, Vito

      10 gennaio 2013 alle 17:49

  5. complimenti agli organizzatori agli ideatori alle comparse, il luogo è magico e il loro lavoro ha reso questo evento davvero spettacolare! chissà vederlo dal vivo che emozione

    10 gennaio 2013 alle 18:22

    • Grazie Rosa, era emozionante davvero.
      Serena notte.

      7 febbraio 2013 alle 22:06

  6. Bello davvero… complimenti a tutti!!!

    10 gennaio 2013 alle 18:54

    • Grazie Andrea, anche il vostro è bello, peccato che non sono potuto venire a vederlo.
      Serena notte.

      7 febbraio 2013 alle 22:06

  7. Ho appena visto il video. Bello, bello, bello!!!!! Complimenti a te ed a tutti coloro che hanno contribuito alla realizzazione. Ciao Vito e buona serata.

    10 gennaio 2013 alle 18:57

    • Grazie Lucetta, sono lieto ti sia piaciuto.
      Serena notte.

      7 febbraio 2013 alle 22:07

  8. in fondo al cuore

    Davvero bello! Complimenti a tutti, siete molto bravi! Buona serata!

    10 gennaio 2013 alle 19:56

  9. Che meraviglia fratellone, un presepe vivente incredibilmente bello e suggestivo. Complimenti a tutti per il grande lavoro che avete fatto e per la passione che avete messo nel preparare tutto quanto. Mi fa molto piacere che sia stato visitato da tante persone, ne vale proprio la pena, è una rappresentazione eccezionale.
    Grazie anche per aver inserito la foto della grotta sulla quale è cresciuto l’ulivo, quanto è meravigliosa la natura.
    Bravi, bravi tutti tutti, complimenti e grazie per averci deliziato con tanta bellezza.
    Un abbraccio, Pat

    10 gennaio 2013 alle 21:20

    • Grazie Sorellina… la grotta dell’ulivo, vista dal vivo è veramente suggestiva e bella.
      Serena notte.

      7 febbraio 2013 alle 22:09

  10. Me lo sono guardato tutto. Davvero bello.
    Eppoi i presepi viventi hanno qualcosa in più……ci riportano al passato.
    Buon fine settimana,
    Luciana

    11 gennaio 2013 alle 09:43

    • Vero Luciana, sembra di vivere un’epoca lontana.
      Grazie di vero cuore.
      Serena notte, con amicizia, Vito

      7 febbraio 2013 alle 22:10

  11. davvero un bellissimo post, Vito: sembra quasi rivivere fisicamente in quei luoghi le emozioni condivise…
    Buona serata, amico caro…
    Ros 🙂

    11 gennaio 2013 alle 18:18

    • Grazie Rosemary, la natura con noi è stata particolarmente benevola…
      Serena notte.

      7 febbraio 2013 alle 22:10

  12. Bello ….Complimenti.
    Tante scene di vita dal tessere e a filare all’ impastare e cucinare pane e dolci.
    Una Meraviglia.
    Complimentissimi a tutti gli ideatori e ai partecipanti.
    Un abbraccissimo a te ♥ vany

    15 gennaio 2013 alle 12:51

    • Grazie Vany, sei sempre gentilissima.
      Serena notte.

      7 febbraio 2013 alle 22:11

  13. che bello! adoro le tradizioni e me ne dispiaccio quando vedo che vanno perse… anche da me in alcuni paesi ce ne sono di bellissimi, ma qui c’è anche il posto dove si svolge che è stupendo.. grazie Vito per averlo condiviso.. ti abbraccio e ti auguro una buona serata 🙂

    15 gennaio 2013 alle 13:13

    • Grazie a te, Adriana, effettivamente il posto è incantevole…
      Serena notte.
      Con amicizia, Vito

      7 febbraio 2013 alle 22:12

  14. Avevo i brividi mentre guardavo il video…tutto è stato riprodotto con dovizia di particolari ma soprattutto con una partecipazione di spirito, di gioia e di fede che trasmettono una vivissima emozione. Ci si sente catapultati indietro nel tempo, spettatori della notte più Santa della storia!
    Davvero coinvolgente.
    Buona settimana carissimo, ti abbraccio

    15 gennaio 2013 alle 14:43

    • Grazie Dony, effettivamente sembrava d’essere in una epoca lontana.
      Serena notte.

      7 febbraio 2013 alle 22:15

  15. Una rappresentazione scenica degna di nota mio caro Vito. Bellissime le ambientazioni e importanti anche le interpretazioni, soprattutto quelle dei bambini.
    Ma quanti mesi hanno provato per fare questa meraviglia di rappresentazione?
    Di questa Grotta dell’Ulivo avevo sentito parlare, ma non l’avevo mai vista. Direi si presti magnificamente a quanto hanno rappresentato.
    Grazie per averci fatto vedere il tutto.
    Un abbraccio Vito caro.
    Se ti va passa a vedere il mio nuovo blog…. il vecchio è in attesa di tempi più sereni per meditazioni poetiche…. lavoro da pazzi.
    Ciaoooooo… ti do il link:
    http://straparlandoblog.wordpress.com/

    18 gennaio 2013 alle 16:54

    • Grazie Carmen, iniziano a lavorare dai primi di ottobre…
      Serena notte.

      7 febbraio 2013 alle 22:21

  16. Ciao Vito… molto in ritardo, ma l’ho visto… sarebbe ancora più bello vederlo dal vivo… veramente molto caratteristico… qui da me lo fanno in una antica masseria, un pò più piccolino, ma ugualmente bello…
    buona giornata, Barby!

    27 gennaio 2013 alle 11:46

    • Grazie Barby, gentilissima.
      serena notte.

      7 febbraio 2013 alle 22:22

  17. Ho rivisto il video. E’ bellissimo.
    Bacino ♥ vany

    31 gennaio 2013 alle 15:43

    • Ancora grazie Vany,,,,
      Serena notte.

      7 febbraio 2013 alle 22:22

  18. Passo per lasciarti un abbraccio colmo d’affetto e di amicizia e per ringraziarti del tuo graditissimo apprezzamento alla mia videopoesia ♥ ciao Vito, a rileggerci presto

    3 febbraio 2013 alle 17:57

    • Quando una cosa è bella, bisogna riconoscerlo sempre.
      Grazie per il passaggio.
      Serena notte.

      7 febbraio 2013 alle 22:23

  19. Un salutone e un abbraccio con tanta amicizia caro fratellone
    Serena notte a te e famiglia
    Ciao, Pat

    5 febbraio 2013 alle 21:20

    • Grazie, serena notte anche a te.

      7 febbraio 2013 alle 22:23

  20. Ciao Vito…spero che il server accetti il mio commento 🙂 Volevo farti un salutino, tutto bene? Ti abbraccio ❤

    7 febbraio 2013 alle 16:24

  21. Angelaaa, per me è sempre una grande gioia quando ricevo i tuoi saluti.
    Va tutto bene grazie, spero che anche per te e i tuoi cari vada benone.
    Avantieri sera, ho inviato la richiesta di amicizia, a Viky, sono contento che anche lei
    sia su facebook.
    Un abbraccio, serena notte.

    7 febbraio 2013 alle 22:25

    • ” era una ragazza molto giovane è bella, capisco come, anche non conoscendola personalmente, la sua scomparsa possa far porre tante domande, quesiti che fanno star male”. All’inizio, si’, mi ha fatto..anche star male, come e’ normale che sia in casi come questo (prendersela troppo a cuore). Non so cosa si provi a perdere una sorellina.. a me, credo, fece proprio quell’effetto, mi dispiacque molto, ma questa tiristezza ha lasciato gradualmente il posto ad una dolce serenita’ nel pensare a Margherita.

      Non mi rattristo, ora, ogni volta che penso a lei; ma mi ddona invece serenita’. Ti diro’ di piu’. Se sono un po’ giu’ di corda, stanco della fatica del lavoro, e mi viene in mente Marghe, ecco, e’…. qualcosa che mi scioglie il cuore.
      Grazie, per aver visto qualcosa su di lei.

      Io non ho quella che si puo’ definire una vera e propria fede religiosa, ma mi reputo un fermo credente nell’altra vita. E spero che Margherita non sia solo “un ricordo”, ma di piu’…per lei stessa (l’anima, insomma). Ce’ un’altra vita? NOn ce’? Non lo sappiamo, ma io lo spero vivamente…per tutti, ovviamente.

      La musica da’.questa sensazione, in effetti. Pensa al titolo del post “sounds from deep space” (suoni dal profondo spazio). Ho voluto fare qualcosa di diverso. Per chi mi conosce, la mia musica e’ sul genere “musica da chiesa”, o “simile al barocco”, orecchiabile e melodica… nulla a che vedere con questa. Per la verita’ ne ho un’altra, ma piu’ orecchiabile di questa, che ha questi suoni “da basso”.

      NOn mi applico molto, purtroppo, avendo tempo appena, alla sera, per scrivere qualche commento e leggere qualche post. Non tocco tastiera musicale per settiamne, questo fine settimana mi ci sono messo nuovamente…ed e’ nata queta musica.

      Anche tu, “in incognita”, hai avuto da me la stessa stima. 🙂 Ciao Vito.

      Marghian

      9 aprile 2013 alle 18:52

  22. Proprio un pst adatto per farci nascere Gesu’ bambino”. Dato che siamo nel periodo di pascqua, Noi, in Sardegna, abbiamo delle tombe scavate nella roccia, pdentiche, ma proprio identiche a quella dove fu sepolto Gesu’: hanno piu’ di 5000 anni e riproducono, all’interno, l’ambiente “domestico”, in bassorilievo i travi della capanna, un angolo per “il fuoco” e cose del genere. Noi le chiamiamo “case delle fate” (domus de janas), ma erano tombe..proprio come il sepolcro di Gesu’.
    In Sardegna, i presepi viventi sono una tradizione ancora vivissime. Non tanto dalle mie parti – l’oristanese- quanto nelle zone di Nuoro, e nell’entroterra in generale. Ciao Vito.

    Marghian

    9 aprile 2013 alle 18:51

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...