Just another WordPress.com site

ANTICA VEDETTA SOLITARIA

Questo è un mio personalissimo omaggio ad una figura che da sempre, riveste in me un grande fascino.

Tra monti scolpiti dal rude pennellar di vento, t’ergi solitario tra le brine del mattino, mentre il tuo sguardo, fende lievi foschie che ammantano i silenzi di valli ancora assopite. Solitaria vedetta in immobil scrutar di nemico, segreto ormai, per te più non riveste, il sibillino vociar di natura e le mille sfumature che dipingono le nubi, quando il sol china lo sguardo suo. Odi dell’acque, la poesia dello scrosciare, del fior che spunta dal nevoso manto, a vegggenza di disgelo, il declamar bellezza, mentre nel grido dell’aquila che maestosa volteggia a mirar preda, lo sterminato amore per chi attende in lanoso giaciglio. Aliena al tuo udire, più non è la voce dell’animo tuo, che in assenza dell’inquinar di clamori, divien come eco di valle e quando il vento del mattino, con dolce canto, pettina la tenerezza delle nuove erbe che salutan primavera, con esso par voler dialogare. Triste divieni, quando all’amor tuo lontano, vola il pensare e non ti accorgi del germoglio d’un sorriso che nasce su tuo volto, quando l’immaginar ti porta a vedere sullo schermo della mente, il lungo abbraccio e un caldo bacio condito da gioiose lacrime, che sigilleranno la fine, seppur temporanea, di una distanza. Pensi a come l’amore, non dovrebbe mai essere un sospirar lontananze, ma un dialogar di cuori, talmente vicini, da poter sentire l’uno, il pulsare dell’altro, ma forse, questo anelar presenza, ne amplifica il loro udire. Continui con lo sguardo ad indagar orizzonte, non v’è traccia alcuna del nemico e torni ad ascoltare i tuoi pensieri, ambasciatori dell’animo che chiedon udienza. Ti senti minuscola parte dell’immenso, pagano adoratore della maestosità dei monti, che paion corona senza diademi posta sul capo del mondo, che s’eleva fino a divenir tocco di cielo. Quasi una sensazione di potenza, che spontaneo viene, chieder perdono al Signore, contamina la mente, quando, rapito da incanto, guardi nel vuoto sotto di te, uno scivolar di singole nubi su ali di dolce vento, che la via del ciel par abbiano smarrito. Quando il tramonto s’accinge ad aprir la porta alla sera e il sole disorienta un mare di girasoli, senza rendertene conto, ti sollevi in punta di piedi, quasi a voler sbirciare oltre le vette imbiancate, per scoprire dov’è posto il suo giaciglio. Interrogar il paesaggio resta priorità, abile è il nemico ad occultar movimento e già la notte ha avviato il suo cammino, che levante ormai, avvolto pare, dal suo abbraccio. Più vicine, paion lì, le stelle, che il loro dialogare quasi si può udire, vien voglia di allungare la mano e cogliere le più luminose, diademi da porre nei capelli dell’amata. Amico d’un tempo che fugge via, è questo adornar la mente di dolce pensare e già l’aurora divien poeta del mattino, che dall’aprir di finestra su di una lontananza, di luce declama una poesia. Dal sentier, che tortuoso, un cammino disegna tra i monti, vedi ingrandirsi sempre più, la figura di un soldato che giunge a rilevar posto: “Del nemico non v’è traccia alcuna”, son le parole che accompagnano una stretta di mano e lento, quasi a malincuore, ti avvii verso un riposo voluto sol dal fisico, ma non dall’animo tuo. E’ già nostalgia, quella che indietro fa voltar lo sguardo tuo, ritta, una figura si staglia confusa tra i monti, una figura che vestirsi sa di poesia,  quella di una antica vedetta solitaria.

Vito

Licenza Creative Commons
“Antica vedetta solitaria” by Vito Montalbò is licensed under a

Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 2.5 Italia License.

Dal 2000 in base alla legge 248: “….tutti i testi che vengono pubblicati in internet sono automaticamente protetti dal diritto d’autore. L’art. 6 della legge 633/41 stabilisce che ogni opera appartiene , moralmente ed economicamente, a chi l’ha creata .. Pertanto e’ illegale (legge 22 aprile 1941, N° 633- legge 18 agosto 2000, N° 248, copiare, riprodurre ( anche in altri formati o supporti diversi), pubblicare parte di essi se non dietro esplicita autorizzazione.. La violazione di tali norme comporta sanzioni anche penali… “ L’autore scrivente: Vito Montalbò intende avvalersi di tale legge per eventuali furti di poesie, o starlci di esse, pubblicate

Annunci

37 Risposte

  1. in fondo al cuore

    Bellissima caro Vito, ti auguro una buona serata un abbraccio!

    22 febbraio 2012 alle 15:07

    • Grazie Silvia, di vero cuore.
      Buna serata, con amicizia, Vito

      22 febbraio 2012 alle 15:22

  2. Rebecca o semplicemente Pif

    Quando ero bambina su i 6 anni, mio padre mi portava negli dolomiti, siamo camminati per ore, ho visto le montagne le vette sembra di non arrivare mai al cima, riccordi lontani. Siamo stato un paio di anni fa nelle dolomiti camminavo con mio marito e pensai ora non mi sembra più cosi maestroso.. ma non era cosi, anzi sono rimasto senza parole della immensità e noi cosi piccoli.. Cara Vito voglio essere onesta come sempre mi piace molto come scrivi, ma oggi avevo un pò di difficoltà a comprendere.. forse devo copiare il testo e sfogliare nel mio vocabolario per capirne un pò di più.. comunque amo leggere quello che scrivi perchè attraverso le tue espressioni allargo il mio orizonte della lingua italiana…ti abbraccio con sincera amicizia Rebecca

    22 febbraio 2012 alle 15:17

    • Grazie Rebecca, sai, sono stato solo una volta sul gran sasso, ma è stato un colpo di fulmine.
      E’ stata quella l’unica esperienza fatta in montagna, quel paesaggio mi piace tantissimo, come il mio amico mare.
      Sono sensazioni diverse ma intense, con la differenza che, del mare descrivo quelli che sono senitmenti reali,
      della montagna ho descritto quelli che, immagino possano essere i miei sentimenti.
      Ti auguro una buona serata, con amicizia, Vito

      22 febbraio 2012 alle 15:26

      • Rebecca o semplicemente Pif

        Io come austriaca ovviamente mi sento a casa fra le montagne, ma mi piace anche il mare sopratutto nel periodo invernale.. ero nel ’80 in svezia sulla isola orust a nosund .. in mezzo ai fiordi ho trovato sensazioni bellissimi vorrei tornare un giorno per fare conoscere mio marito le cose semplice ma nonostante bellissime.. ti abbraccio serena serata Pif

        22 febbraio 2012 alle 15:47

  3. Incantevole incanto tu crei nobilitando con parole chiare, che pennellano, situazioni e sentimenti all’apparenza di altri tempi, ma reali, ai quali sai donare un rilievo, quello dell’anima che sa di sè ed ascolta … Doni brividi di raccolta commozione. Un sorriso, con stima.

    22 febbraio 2012 alle 15:18

    • Ti ringrazio MariaLorena, sei sempre molto gentile, le tue parole son per me motivo di orgoglio.
      Ti auguro una buona serata, con amicizia, Vito

      22 febbraio 2012 alle 15:28

      • Le mie parole possono risultare forse desuete ed un po’ arcane ma credo che questo lessico ben definisca le tue composizioni e ne possano sottolineare la ricerca di un raffinato estetismo, supportata da una sensibilità che è veramente appannaggio di pochi … un 🙂 caro amico.

        22 febbraio 2012 alle 15:42

  4. correggi l’ultima parola ” solotaria”…stona!
    A parte questo…associando la tua voce a quello che scrivi..dovresti essere un ‘arpa…
    delicato e romantico.
    Sei bravo ad apparir uomo d’altri tempi…
    Un bacio
    vento

    22 febbraio 2012 alle 15:19

  5. O Ivanaaaa, grazieee, anche per la segnalazione dell’errore, che ho già èprovveduto a correggere.
    Dovrei essere un’arpa?, ….però sono una trombetta…..
    chissà, forse ho qualche riminiscenza di altre vite….
    Scherzo, naturalmente …..però, chissaà.
    Grazie ancora, di vero cuore.
    Ti auguro una buona serata, con amicizia, Vito

    22 febbraio 2012 alle 15:31

  6. Fratellone caro, che cosa posso mai dire davanti a tanta bellezza e tanta soavità?? Non ci sono parole sufficienti a descrivere le emozioni che suscitano in me ogni volta le tue parole, vai veramente vibrare le corde del cuore. La dolcezza che racchiudono queste parole dedicate alla Vedetta e al suo amore lontano è immensa, il romanticismo volteggia soave di parola in parola ed è un vero incanto.
    Bravissimo come sempre. Grazie fratellone, buona serata a te e famiglia
    Un abbraccio, con amicizia, Patrizia

    22 febbraio 2012 alle 17:27

    • Grazie sorellina, hai sempre parole gentili, era da tanto che volevo scriverlo, la scorsa settimana mi sono deciso.
      Amo calarmi in queste atmosfere….. Ti auguro una buona giornata, con amicizia, Vito

      23 febbraio 2012 alle 09:52

  7. Errata corrige… fai veramente vibrare e non vai veramente vibrare… Pardon 🙂

    22 febbraio 2012 alle 17:29

  8. Che bellezza questo tuo scritto, l’ho letto con grande emozione. Hai la capacità immensa di esprimere sentimenti immensi. Bravissimo. Delicatissimo
    Accetta tutti i miei più profondi rispetti dettati dalla tua sensibilità
    Con amicizia Giovanna

    22 febbraio 2012 alle 22:34

    • Giovanna, ti ringrazio di vero cuore, i tuoi pareri sono per me motivo d’orgoglio.
      Ti auguro una buona giornata, con amicizia, Vito

      23 febbraio 2012 alle 09:54

  9. Vibrante e commosso questo tuo omaggio caro Vito, con pennellate delicate dipingi un quadro di struggente bellezza dove una natura impervia e affascinante ammanta l’anima solitaria della vedetta. Sempre emozionante! Complimenti e un abbraccio.

    23 febbraio 2012 alle 08:58

  10. Ti ringrazio, Donatella, sono davvero lieto del fatto che riesci a scorgere quelle pennellate che cerco di inserire nei miei racconti, cerco sempre di esaltare i contorni, anche perchè senza di essi, la figura principale perderebbe tantissimo…..
    Ti auguro una buona giornata, con amicizia, vito

    23 febbraio 2012 alle 09:57

  11. Hai descritto i sentimenti e pensieri della vedetta in modo impareggiabile, come sai fare tu, con quel dono grande che possiedi di trasformare il tuttoi in poesia. Ciao Vito e buona giornata

    23 febbraio 2012 alle 11:15

    • Grazie Lucetta, sei sempre gentilissima.
      Buona giornata, con amicizia, Vito

      24 febbraio 2012 alle 12:08

  12. Sabry

    Come sempre carissimo: sembra di essere lì..e poter vedere tutto ciò che descrivi!
    Con le tue parole ci fai viaggiare con la fantasia per raggiungere luoghi in cui non si è mai stati..
    Non smetterò mai di esser grata al web per averci fatti incontrare..
    Un abbraccio e serena serata a te e famiglia, Sabry

    23 febbraio 2012 alle 20:21

    • Grazie Sabry, di vero cuore, la stima è reciproca, e lo sai.
      Buona giornata, con amicizia, Vito

      24 febbraio 2012 alle 12:09

  13. romanticavany

    Stupenda quando si parla di montagne mi emoziono sempre .Meravigliosa poesia meravigliosa!!!!!!!
    Par di sentire leggendo una sensazione di pace e di serenità, complimenti!!!!! Castità della parola e della espressione, la montagna insegna silenzio disabitua dalla chiacchiera, dalla parola inutile, dalle inutili, esuberanti effusioni… la montagna semplifica ed interiorizza… il segno, l’allusione sono qui più eloquenti di un lungo discorso…
    Bravissimo caro Vito.
    1 AbbracciSSimo ♥ vany

    23 febbraio 2012 alle 20:30

    • Ciao Veny, ti ringrazio, adoro anche io la montagna ma più nel periodo tarda primavera-estate-primo autunno.
      Come dicevo prima, ci sono stato solo una volta, sul Gran Sasso, ed èstato un colpo di fulmine.
      Lo vedo anch’io come un posto dove, essendo a contatto con la natura, senza i clamori delle città, si è anche
      più a contatto con se stessi.
      Le emozioni che ho descritto in questo post, le ho solo immaginate, praticamente ho pensato a come mi sarei
      sentito in un posto come quello.
      Ti auguro una buona giornata, con amicizia, Vito

      24 febbraio 2012 alle 12:13

  14. carla

    Basito e attonito di fronte a tanta prosa il cuore mio si blocca. In te ritrovo quella pura poesia che fu appannaggio degli anni miei più lievi. Leggere parole come ali di farfalla si posano su pagine di vita. Ritorno indietro nel tempo con la mente nella vana ricerca di un tempo ormai perduto. Nulla più ritrovo nel mio cammino andato, solo la pioggia mi accompagna nella vita. E spesso la confondo con il pianto. Grazie Vito.

    23 febbraio 2012 alle 20:56

  15. Ciao Carla, ti ringrazio per le tue parole, non so se ti conosco e ti chiedo scusa se dovrei e non l’ho fatto.
    Leggendo quello che hai scritto mi fa capire che ami scrivere poesia, perchè le tue parole sono versi molto
    belli.
    Mi spiace di leggere tanta tristezza, davvero…..
    Sono io che ringrazio te, ti auguro una serena giornata,
    con amicizia, Vito

    24 febbraio 2012 alle 12:18

  16. massi64

    I Tuoi versi sono sempre stupendi…
    sembra di scalare quella montagna ..
    abbraccio sincero .

    26 febbraio 2012 alle 12:10

    • Grazie Massimo, sempre gentilissimo.
      Buona giornata, con amicizia, Vito

      28 febbraio 2012 alle 15:03

  17. buona domenica caro Vito!!

    26 febbraio 2012 alle 16:13

    • Ciao Martine, come stai? auguro a te e ai tuoi cari una buona giornata.
      Con amicizia, Vito

      28 febbraio 2012 alle 15:04

  18. Rebecca o semplicemente Pif

    Serena settimana cara Vito… ti abbraccio Pif

    27 febbraio 2012 alle 08:17

    • Grazie Rebecca, una buona settimana, anche a te.
      Con amicizia, Vito

      28 febbraio 2012 alle 15:05

      • Rebecca o semplicemente Pif

        Sei una anima buona caro Vito.. ti abbraccio Pif

        28 febbraio 2012 alle 15:07

  19. E che ti devo dire Vito? per un attimo mi è sembrato d’essere anche io vedetta…
    mi hai fatto “vedere” le tue parole ed è una sensazione tanto bella quanto strana.
    Non posso far altro che ribadirti le stesse cose di sempre, i medesimi sentiti
    complimenti…hai una grande dote. Io non sarei mai capace di scrivere come lo fai
    tu, non ne sarei proprio all’altezza…e ti guardo con ammirazione e stima.
    Un abbraccio e una buona giornata a te ed ai tuoi cari
    Laura

    27 febbraio 2012 alle 09:01

  20. Lauraaaa, grazieee, ti ringrazio di vero cuore, le tue parole sono per me motivo di orgoglio, complimenti per la favola della stella e della farfalla che hai scritto, ti lascia una sensazione di bello.
    L’ammirazione e la stima è ricambiata e sono certo che lo sai.
    Buona giornata, con amicizia, Vito

    28 febbraio 2012 alle 15:08

  21. STUPENDA!

    29 febbraio 2012 alle 21:06

  22. Vito apprendo ora che sei occupatissimo per una ristrutturazione, ne so qualcosa anch’io, armati di pazienza e buona volontà.
    Spero di leggerti al più presto!
    Con amicizia
    Lucia

    14 marzo 2012 alle 06:19

  23. Ciao Vito, dovrei osannarti per quanto perfettamente scrivi, lo farò in altra occasione…approfitto per inviare a te e famiglia i miei migliori Auguri per una Santa Pasqua…ciao e a presto Pietro!!!

    6 aprile 2012 alle 10:26

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...