Just another WordPress.com site

PREGHIERA

Certezza non ho o Signore, di saper pregare e non vorrei che le mie parole, smarriscano la via che a te conduce, ma forse già le conosci ancor prima che la mia mente, dall’animo ne abbia tratta l’essenza. Tanti perché vagano perduti ai confini della notte, addolciti per un istante, da sogni timorosi di incontrare un’alba, nella quale, come onde stanche, vedranno il loro infrangersi. I perché di urlati silenzi di parole taciute, spente in gole arsate da vecchi dolori, stanchi di sollevar sguardo a un cielo distratto, avaro di speranze ancora da coltivare, celate a ogni scrutare da un grigio velo di malinconica foschia. I perché, in nome tuo, vi son giardinieri del male che coltivano in arida terra il seme dell’odio, fino a farlo divenir rigogliosa pianta dal tronco possente, il cui ramificar di tortuose braccia, stilla gocce d’amaro fiele in direzione dei quattro venti, ponendo condizione a innumerevoli vite, di tremula fiammella in balia di vento. Illogicità che ferisce la ragione è il lor tentativo d’usar l’abito dell’amore per vestir il male, ………e ancor nell’aria si ode il canto del cannone, cupo menestrello di signora morte, che mai imitar saprà un rintocco di campana. I perché di chi, schiavo irredento della fame e della sete, di domar non riesce, l’ingratitudine di una terra che par sterile ed estremo lusso per lui diviene, l’ombra di frescura di un castagno, mentre il vento, che in lidi lontani accarezza l’udire con trasporto di canto, transita per le polverose strade della sua vita, con lamentoso tormento che divien un graffiar di pelle, rassegnato bersaglio di un sole, che alieno pare alla pietà. I perché di madri disperate, piccole barche tra l’artigliar di tempesta, ormai abituate a ricacciar dal davanzale d’una ciglia, gocce di sale che bruciano l’anima e inventar un sorriso da donare con il trasporto d’un abbraccio, ai proprio piccoli consumati da malattie che impongono resa e domande rabbiose sul perché d’un affacciarsi alle soglie della vita, ed essere sol comparse d’un aprir di sipario. Son certo che tu sei fonte d’infinito amore e possiedi risposte che a tutto donano un senso vero, ma perdonami o mio Dio, son solo un uomo e non riesco a trovarne una, se non un altro: perché!.

 Vito

Licenza Creative Commons
“Preghiera” by Vito Montalbò is licensed under a

Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 2.5 Italia License.

Dal 2000 in base alla legge 248: “….tutti i testi che vengono pubblicati in internet sono automaticamente protetti dal diritto d’autore. L’art. 6 della legge 633/41 stabilisce che ogni opera appartiene , moralmente ed economicamente, a chi l’ha creata .. Pertanto e’ illegale (legge 22 aprile 1941, N° 633- legge 18 agosto 2000, N° 248, copiare, riprodurre ( anche in altri formati o supporti diversi), pubblicare parte di essi se non dietro esplicita autorizzazione.. La violazione di tali norme comporta sanzioni anche penali… “ L’autore scrivente: Vito Montalbò intende avvalersi di tale legge per eventuali furti di poesie, o starlci di esse, pubblicate
Annunci

25 Risposte

  1. ti lascio il mio caro saluto
    e ti dico che “i tanti perchè”
    sono infiniti..per ogni cosa che succede,
    da sempre o comunque da tanto..tu sai cosa
    intendo anche per chi, giorno dopo giorno,
    maltratta, viviseziona, tortura o uccide per ogni scopo e nel modo più brutale, animali innocenti che, spesso, ci fanno da compagnia nelle nostre case..
    Ma spesso è l’indifferenza, per le persone, sole, malate o anziane a uccidere di più..
    bambini che non possono vivere la loro vita serenamente per causa della pedofilia, spesso all’interno della propria famiglia..viviamo in un mondo sempre più malato, egoista e alla deriva..per questo la Preghiera, spesso, è l’unica salvezza…ma certo, noi siamo uomini e, non possiamo capire che tante cose brutte che accadano o accadranno ancora, devono succedere perchè è così “è previsto” prima del giudizio finale..ma, a quel momento,io spero davvero che i Cattivi, le persone maligne, crudeli in malafede e che han causato tanto male siano giudicati davvero in modo severo per i loro atti e che, nel caso di una malattia, infermità o povertà, quelle persone che han avuto (come tu descrivi bene) una vita nella miseria, possano avere la giusta ricompensa almeno nei cieli.
    Questa è davvero la mia Ultima Speranza,
    altrimenti Nulla per me avrebbe ancora Senso.
    Ciao, Cris (dalla Svizzera)

    17 maggio 2011 alle 17:13

  2. La speranza è il barlume della vita caro Vito,una preghiera così ben definita ti rende espressivo ad ogni parola,ed io semplice uomo son fiero di averti come grande Amico.
    Buona serata in famiglia
    Massimo

    17 maggio 2011 alle 17:19

  3. Molto intensa questa tua preghiera, in questo mondo tanto travagliato invita a riflettere se veramente è questo che nostro Signore si aspetta da noi.A volte mi chiedo il perchè di queste guerre e non trovo una risposta se non nell’umana stoltezza, nell’avidità di potere, nella conquista di ricchezze, tutte cose che sono proprie dell’uomo e nello stesso tempo deleterie per la sua stessa vita. Non mi capacito del fatto che per far finire un conlitto se ne debba accendere uno ancora più grande. Sicuramente la speranza in un mondo al di là di questo cosi confuso e marcio, ci sostiene in questo difficile cammino. Un caro abbraccio , Maria

    17 maggio 2011 alle 17:33

  4. che meravigliosa preghiera!

    17 maggio 2011 alle 17:37

  5. CARO VITO…TUTTI NOI ABBIAMO INTERROGATIVI E TANTI PERCHè AI QUALI NON SAPPIAMO RISPONDERE….
    IO CONTINUO LA MIA PREGHIERA…MI FA BENE..E PENSIAMO UN ATTIMO A CHI PRIMA DI NOI…HA SOFFERTO E PATITO PER DONARCI LA VITA…
    CHI LO FA’…….è SENZA PERCHè…
    LA TUA PREGHIERA è SINCERA….E STRAORDINARIA….LO SAI…MI PIACI UN SACCOOOOOO…
    UN BACIONE…MAMY

    17 maggio 2011 alle 17:57

  6. rosa

    bellissima preghiera e l’immagine parla da sola… la condivido su fb… se riesco ciaoo vito buona serata ..grazie x queste righe

    17 maggio 2011 alle 18:20

  7. lucetta

    In questa preghiera leggo sottomissione alla grandezza di Dio e la piccolezza dell’uomo, che non riesce a comprenderLo. Riesce a percepirne qualcosa che gli lascia tanti interrogativi.
    L’importante Vito è perseverare nella fede, anche se non capiamo, con la speranza che un giorno veramente si apriranno i nostri occhi!!!! Grazie per questa bellissima preghiera.

    17 maggio 2011 alle 19:10

  8. Bellissima la tua preghiera.
    Anche io mi ritrovo a pensare spesso al perchè debbano succedere tante cose negative…..
    MI gaccio mille domande.
    Non so darmi risposte e allora mi rifugio nella preghiera.
    Ti auguro una buona giornata,
    Luciana

    18 maggio 2011 alle 06:36

  9. E’ una splendida preghiera fratellone e racchiude tanti pensieri che è impossibile non condividere e che si chiudono con quel perché che non riesce a trovare risposta.
    Un salutone, Pat

    18 maggio 2011 alle 08:07

  10. Sabrina

    Carissimo Vito, mi calza a pennello questa tua bellissima preghiera..poetica!!
    Grazie per aver scritto una cosi bella cosa.. dando anche un po’ voce ai miei pensieri..
    Non mi fai sentire un’ anima spersa e incompresa, ma invece sento di non essere sola a pormi certe domande!
    Ti abbraccio con affetto..Sabry

    18 maggio 2011 alle 09:23

  11. Mi hai comnmosso caro Vito, la tua preghiera è quella di ogni essere umano che dal profondo dell’anima chiede ogni giorno al Signore il motivo di tutta la sofferenza che ci circonda…non c’è risposta, solo il conforto della fede che ci impedisce di cadere nella disperazione.Buona giornata e un abbraccio

    18 maggio 2011 alle 11:15

  12. Perche o Signore permetti tutto questo? Sono domande ricorrenti quando le notizie del mondo bussano insistentemente alla nostra porta, non possiamo ignorarle anche se volessimo perchè è sempre più di moda entrare nella cruda notizia e servirla su un piatto d’argento fino a noi. Più è cruda e più diventa interessante, quasi a farci abituare all’idea che il mondo non possa mai cambiare. Allora il Signore accetta tutte le nostre domande ma ci invita a continuare a credere e soprattutto a pregare perchè la preghiera è la forza e l’arma dell’uomo giusto e e anche meno giusto se si pente per salvarci dal male.

    19 maggio 2011 alle 09:44

  13. Dimenticavooooo! Grazie Vito apprezzo molto le tue opinioni soprattutto quando mi danno conforto e mi aiutano a riflettere. Un abbraccione!

    19 maggio 2011 alle 09:46

  14. Ciao Vito,
    purtroppo esistono domade senza risposta e avvenimenti a cui non si riesce a dare un senso … vorrei avere la tua fede ….
    a volte è un grande conforto …
    come la speranza che dobbaimo tenere a tuti i costi accesa
    Un grande abbraccio..

    elisa

    19 maggio 2011 alle 11:32

  15. Oh Vito… una preghiera che non può rimanere solo qui… me la copio e me la porto dietro, perchè un cuore che esprime tanto diventa un canto per tutti.
    I perchè sono tipici della fede, ma la fede dona speranza e forza nell’attendere e nel tacitamente accettare tutto…. e tu o esprimi bene.
    Che bello rileggerti mio caro!
    Come stai?
    Son tornataaa!
    Finalmente l’adsl è ripristinato!
    Ti lascio un abbraccio…. ricominciamo a ritrovarci sotto l’albero di WordPress?
    Dimmi…. che hai fatto di bello in mia assenza?
    I miei ringraziamenti a tutti quelli che mi hanno scritto mentre non c’ero sono qui:
    http://iomilu.wordpress.com/2011/05/19/evvivaaa-pali-telecom-e-linea-ok-ben-ritrovati/
    Ciaooooooooooooooooo!
    Carmen

    19 maggio 2011 alle 17:16

  16. Francesca

    Sì, “perché” è la preghiera umana più sincera!
    Mi unisco alla preghiera.
    Buona notte Vito.

    20 maggio 2011 alle 20:33

  17. Jonathan

    Che emozione immensa questa tua preghiera, e leggerti nuovamente mi riempie di gioia! Ti abbraccio fratellino!

    21 maggio 2011 alle 01:04

  18. Per quanto ci siano molti perchè, l’uomo continua a porne altri, nella sua solitudine di fronte al mistero della vita.
    Preghiera meravigliosa, la voglio stampare e rileggerla. Complimenti, caro amico, un caro abbraccio…e non dimenticarti di salutare Vincenza per me, con un bacio.

    23 maggio 2011 alle 05:06

  19. Dora

    ………..
    mi unisco……
    una preghiera che dice chi tu sei veramente!
    un uomo dalla dolcezza infinita, delicato e sensibile….un viandante per nulla distratto…
    Sei nei miei pensieri
    affettuosamente la tua amica Dora….

    23 maggio 2011 alle 11:13

  20. Felice e solare (qui è bellisimo e caldissimo!)giornata!
    Un affettuoso abbraccio, Sabry

    24 maggio 2011 alle 09:35

  21. CIAO VITUCCIO… BUONA GIORNATA.. A PRESTO! BARBARA!!!

    24 maggio 2011 alle 14:04

  22. Ciao Vito, sono un modesto poeta che scrive in dialetto romanesco, è per caso che navigando su vari blog, mi sono soffermato su questa tua “Preghiera” ricolma di una sincerità infinita meritevole di massima lode, penso che pochissimi poeti sappiano usare tali esprssionicosì umane.
    Augurandoti un buon pomeriggio mi congratulo e cordialmente ti saluto…a presto Pietro…(se vuoi farmi una visitina, anch’io ho scritto una “Preghiera” e vorrei un tuo parere, grazie)

    26 maggio 2011 alle 13:22

  23. Belissima e profonda la tua preghiera, soprattutto i tuoi perchè, non è facile dare una risposta al perchè esiste il dolore, la sofferenza sulla terra tra noi uomini… chi cammina su strade polverose e tortuose della fede conosce la risposta.
    A presto.

    30 maggio 2011 alle 19:38

  24. sì, mio fratello si chiama Dario però il primo giugno ha compiuto 18 anni!! 🙂 e quindi anche l’onomastico

    5 giugno 2011 alle 11:58

    • Anche mio figlio come ti dicevo si chiama Dario, è anche lui il primo giugno ha compiuto i suoi 24 anni….. ciaooooo

      5 giugno 2011 alle 16:14

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...