Just another WordPress.com site

STATI DI SERENITA’

 
 
 
 

 
Ricami di luce incendiano il cielo di un tardo meriggio,
artistico fondale di scena,
dove vocianti armonie  aleggiano sincrone, adagiandosi inerti,
su guanciali di caldi sospiri d’aria che ascendono,
donando un vellutato tocco, simile ad amorevoli carezze.
Leggero diventa il respirare  erranti zefiri,
che, trionfando sul visibile,
eseguono nell’aria, carica di profumi che si lascian trasportare,
giocosi capricci, simili a rincorse di sogni,
che il sorriso di bimbi festanti, tinge di solarità,
nelle semoventi erbosità di un prato di primavera.
Ombre irregolari,  figlie di nuvole che fuggono vanesie,
alla corte di un vento innamorato, attraversano fiori di campo,
che come un festante arlecchino,
rivestono la terra, a delizia del mirare, 
istigando lo spettatore ad abbracciare il mondo,
mentre l’eolico respiro ha compreso,
che cessar deve la sua foga,
per raggiunger le sue amate in punta di piedi.
Celato al sopraggiungere di un lento imbrunire,
sembra sonnecchiare, il pacioso astro radioso,
mentre instancabile prosegue il suo cammino,
attraversando decine di tramonti,
fino al suo nuovo spuntare da un alba nascente,
che perpetua il medesimo ciclo, dagli albori, all’eternità.
Un riflesso di aurora si infiltra in gentil solletico,
tra le foglie pendule di una secolare maestosità,
per giungere curioso, ad un lanoso giaciglio,
in solida sospensione tra braccia legnose,
e commuoversi alla vista di tremolanti tenerezze, che,
pigolando si affacciano alla vita, mentre piumate felicità,
come mitiche sentinelle, si ergono guardinghe,
a scrutare l’orizzonte, per scovar pericolo.
Resinati sentori, percorrono ampie vallate,
facendo questua di singoli profumi,
che il generoso silvano, fa dono sincero,
per divenir leggero respiro, che, bussando alle porte del cuore,
trasforma il triste pensare, in leggere sensazioni,
che imboccano il viale, che al quieto destina il cammino.
Vibrazioni d’immenso, sono armoniche soavità, echi di infinito,
che il creato concerta  come un musico immortale,
che, raccogliendo le sacre note dello scorrere dei tempi,
crea una silente melodia, che, schivando l’attento udire,
si adagia sulle corde dell’anima, generando vive sensazioni,
di estatici stati di serenità.
 
 
Vito
Annunci

24 Risposte

  1. Luigi

    In tutti questi anni, sfuggono a volte, persone fantastiche, per svariati motivi, ma Messenger, riesce sempre, per fortuna, a fartele conoscere, Vito è una di queste, il suo Blog è qualcosa di speciale, inusitato, ricco di quelle sensazioni e sentimenti che ti colpiscono in un profondo interminabile stato di grazia.Complimenti per le parole, semplici ma con significato e forza.E\’ stato un piacere conoscerti,un saluto,Luigi.-

    24 giugno 2009 alle 18:28

  2. pilù

    Già, Vito sono proprio queste le immagini che la mente crea o assapora o evoca negli attimi di estatica serenità chetutti abbiamo provato e che tu descrivi così bene, al punto di farci sentire come "un po\’ nostro" il tuo mondo emozionale. Con sincera amicizia! °-°

    24 giugno 2009 alle 19:03

  3. angela

    Questa descrizione di suoni e colori mi ricorda tanto la mia infanzia, si restava a giocare fuori fino a tardi e mi ricordo all\’imbrunire i grandi a chiacchierare fuori davanti la porta di casa sulle loro sedioline di legno,sembra un eternità eppure è stato solo ieri….. Ti lascio un saluto colmo di affetto e amicizia. Ciao Vito!

    24 giugno 2009 alle 19:04

  4. M. Vittoria

    Meravigliosa come sempre Vito….da musicista mi piace tantissimo l\’ultimo pezzo….un concerto di echi e note che in un crescendo e in diminuendo di sensazioni arriva alla serenità. Complimenti Vito…un abbraccio di stima e di affetto. M.Vittoria.

    24 giugno 2009 alle 22:21

  5. Patrizia M

    E\’ come aver letto la fiaba della buona notte da tanto è bella e portatrice di serenitàSei sempre superbo e magnifico fratelloneUn caro salutoPat

    24 giugno 2009 alle 22:24

  6. Raffaella

    Vito…sei unico. Questi versi : < che, bussando alle porte del cuore,trasforma il triste pensare, in leggere sensazioni,che imboccano il viale, che al quieto destina il cammino.>Meravigliosi…come ogni tuo scritto!Con immensa stima e amicizia un bacione dolce Uomo!

    24 giugno 2009 alle 22:26

  7. Unknown

    Vito,io non so più cosa scrivere………..verrà il giorno che lascero\’ solo la firma come segno di aver letto perchè io non trovo più parole appropriate!!!!Ma quando ti decidi a pubblicare su un libro queste meraviglie???SUBLIME!!!!!!!!!!!!!!!Buona giornata,Marianna

    25 giugno 2009 alle 09:19

  8. • Sweet Angy •

    Ciao Vituccio…armonioso questo testo come sempre meraviglioso!Sai, leggendolo scopro uno stato d\’animo al quanto triste, o sbaglio?Non so perchè…ho una strana sensazione…Qui oggi prima fresco, poi il caldo è arrivato!Ti sei rimesso ben bene? Mi auguro di si…ci voglioni un pokino di giorni…ma poi torni splendido e splendente come prima!AHAHAHHH!!!!!!!!!! Ti lascio un abbraccio forte…Angy

    25 giugno 2009 alle 17:55

  9. mamylella

    CIAO VITO……QUANTA DOLCEZZA , QUANTA ARMONIA MI HA AVVOLTO LEGGENDO I TUOI VERSI.MI SONO SENTITA TRASPORTARE DA CO TANTA SERENITA\’…….E ADESSO STO MEGLIO.GRAZIE……..BUON FINE SETTIMANA……………..MAMY

    26 giugno 2009 alle 22:07

  10. butterfly

    ciaoooooooooo….. eccomi…son tornata…..la farfallina tutta acciaccata….ihihcome và????io benone….i miei occhi stanno molto meglio…..li stò tenendo a riposo…..sono felice dei tuoi messaggi di amicizia…sei grande e teneroso….ihihricordati che ti voglio bene……. anche se ci sentiamo una volta ogni tanto sei sempre nel mio cuore….baci baci la tua sore…….viki…….

    28 giugno 2009 alle 10:38

  11. ღ♥ francesca

    Ciao caro Vito, una serena domenica per teTi abbracciofrancescaDunque, conosci te stesso, non avere la presunzione di scrutare Dio;Lo studio all’uomo proprio è l’uomo.Posto su quest’istmo di una condizione media,Essere oscuramente saggio e rozzamente grande,Fra troppa conoscenza, secondo gli scettici,Fra troppa debolezza, secondo l’orgoglio stoico,Egli è sospeso; in dubbio se agire od oziare,In dubbio se stimare se stesso un dio o un bruto,In dubbio se preferire la sua mente o il suo corpo;Nato solo per morire, non ragiona che per errare;Simile all’ignoranza è la sua ragione,Sia ch’egli pensi troppo o troppo poco:Un caos di pensiero e azione confusi;Da sé ingannato o disingannato, pure;Creato a metà per sollevarsi, a metà per cadere,Gran signore di tutte le cose e tuttavia di tutte preda,Solo giudice del vero, lanciato in un infinito errare:Onore, zimbello ed enigma del mondo!Alexander Pope

    28 giugno 2009 alle 15:44

  12. Carmen

    Che bella Vito… quanta poesia di te andrebbe resa nota!Sei un pittore dell\’anima amico mio… e io godo nell\’esserti amica!Un abbraccione… serena domenica tesoroCarmen

    28 giugno 2009 alle 16:19

  13. . ♥Ẽℓĕหα♥

    Un effluvio di emozioniche rapiscono l\’anima!Un insieme di sensazionivive e palpitanti che ridestanoil cuore e lo ammantano in fremitiche cullano i sensi…Superba!Ti stringo in un abbracciocolmo di ammirazionecon la felicità nel cuore…Baci *Elèna*

    28 giugno 2009 alle 16:27

  14. Francesca

    Versi sublimi come ogni tuo scritto…. Immagini e sensazioni che si creano nel cuore nei momenti di serenità…..e tu sei riusito a darmene….Grazie!Con affetto Francesca

    28 giugno 2009 alle 16:31

  15. Anna

    Ciao Vito, innanzitutto grazie per la collaborazione. Davvero non capisco perchè tutti questi problemi. L\’anomalia di cui tu mi parli, la prima intendo, dipende dal fatto che per lasciare il commento devi per forza registrare l\’identità, nel caso tu abbia unaccounto Google, appunto con quest\’ultimo, oppure negli altri modi forniti dal blog. Ecco perchè la prima volta ti annulla il commento. Per quanto riguarda il link da LiveSpace, controllo subito, sperando di risolvere tutto.

    29 giugno 2009 alle 11:57

  16. Sara

    CIAO VITO MOLTO BELLO ANCHE QUESTI TUOI VERSI,APPOPOSITO LEGGEVO KE TRA I TUOI LIBRI PREFRITI C\’E\’ I PILASTRI DELLA TERRA,LO HAI LETTO IL CONTINUO???CHE NE PENSI???UN BACIO SARA

    29 giugno 2009 alle 14:37

  17. rosy

    Ciao Vito, quanta emozione, poesia e fantasia racchiude i tuoi scritti ,sei sempre bravissimo .Un abraccio e una buona settimana.Rosy.

    29 giugno 2009 alle 15:12

  18. giudi

    che pace..:-)basta chiudere gli occhi..un\’abbraccio carissimo

    30 giugno 2009 alle 10:47

  19. Patrizia

    Ahhhhhhh…mi ci voleva….grazie…..un bacio e felice giornata

    30 giugno 2009 alle 11:57

  20. L✿ry

    Splendida….le tue parole infondono davvero un profondo senso di serenità!Grazie esco da qui dolcemente serena!!Felice giornata VitoUn sorriso … Lory

    30 giugno 2009 alle 12:13

  21. Ladyfor

    SERENITààààà, UN\’ELEMENTO INDESCRIVIBILE, O ERA SINCERITAAAAAA\’?? BOH! COMUNQUE COMPLIMENTI, SOMMO VATE PUGLIESE!!!!

    30 giugno 2009 alle 15:16

  22. Cassy........

    mi sembra di vivere in un altro mondo, dolci vibrazioni dentro di me quando leggo questi tuoi post e veramente tanta serenità.

    30 giugno 2009 alle 16:36

  23. patry

    entro qui…e seppur stanca…torno serena….e mentre clicco x uscire…….mi sembra di esser stat in una nuvola…un sogno…..ti abbraccio vito…una buona serata…con affetto…patry

    30 giugno 2009 alle 17:56

  24. кιмвєяℓу

    Complimenti, nelle tue poesie, nei tuoi racconti riesci a creare tante figure, tanti momenti, un racconto continuo di emozioni. Mi piace molto il finale, in particolare questa frase "raccogliendo le sacre note dello scorrere dei tempi,crea una silente melodia" è bellissima. Ciao. Buona domenica.

    5 luglio 2009 alle 12:09

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...