Just another WordPress.com site

RICORDO DI UN AMORE

Questo è un posto molto triste, ma è solo un racconto immaginario.
 
 


 

 
 
 
Seduto nel silenzio di un tramonto, cerca nelle nubi, intinte di rosei sfumati
pallori, il materializzarsi di un volto, che è assenza.
Sembrano ricci capelli a lungo accarezzati, due lucenti occhi che accompagnano
un sorriso, ma è solo illusoria consistenza che si disfa, immagine riflessa del suo
dolore. Il suo viso, sorretto tra le mani, annaspa nel pensare, catene di immagini
a ritroso, celebranti un amore vissuto, ora alimentano una strisciante malinconia.
Echi lontani, che si vestono di reale, per tentare la sua mente, sono nomadi
sonorità che si accampano nell’aria, in attesa di complici brezze, intrisi di fragranze
che profumano di lei.
Socchiude gli occhi, quasi a crear schermo, forte è il timore, che il sorriso del suo
amore, prigioniero di un ricordo, evada furtivo, per perdersi nella sera.
La sera, quante lune, con la loro discreta pallida presenza, hanno donato argentei
riflessi ai loro baci, il dintorno svaniva, quasi il periferico sfumare, di una unica
concretezza, la centralità del loro amore.
Lo stare insieme, fra le brine di un’alba, a testimoniare la nascita  del giorno,
nutriva d’immenso il suo cuore,  e quando lei, con la delicatezza di una soave nota,
poneva il capo sul suo petto, due gocce di rugiada, imperlavano i suoi occhi,
recando l’auspicio, della trasformazione di quella temporaneità, in attimi di eternità.
Ora è lì, immobile fra le avvisaglie di una notte che preme.
Una scorribanda di perchè, spesso fà razzia  nei suoi pensieri, ma quando non
ottengono risposta,  le domande sono inutili adorni, sospesi nella mente.
Il dileguarsi della luce, ha fatto posto ad un buio che cela, ma che apre il sipario,
a infiniti tremolanti sorrisi che inondano il cielo.
Solleva il capo in direzione della culla del sole, eccolo, splendente più di tutti, il
sorriso della sua amata.
Un pianto che non sa fermare, la saluta nel cielo, lui la vede sempre da li, non cambia
mai posto, per paura di smarrire la direzione.
Sembra bella come quando era con lui, ma questo non è un consolarsi.
Il suo mondo ha iniziato il crollo, da quando, la certezza della crudeltà della vita, ha
preso le sembianze della nera signora con la falce.
Ora vive sulle macerie dei ricordi, e nell’attesa della sera, quando quel lontano
luccichio, incarna il sorriso di lei, quel sorriso che sempre le ha illuminato la vita,
rimanendo indelebile sul suo viso, anche quando ha chiuso gli occhi per l’ultimo addio.
 
 
Vito
 
Annunci

41 Risposte

  1. Ladyfor

    Mio Dio! Che grande tristezza! E che dolore nella perdita della persona amata….Dio ci liberi a lungo da questo dolore!Bellissima descrizione come al solito!Un affettuoso abbraccio

    13 gennaio 2009 alle 15:49

  2. patry

    mai niente puo\’ separare un grande amore….nemmeno la signora con la falce…nessuno!!!…..l\’amore…lo si vive…anche se la vita ci riserva purtroppo anche questa forzata lontananza… …si riempie il cuore di struggenti ricordi…di piccole cose visuute …..in attesa di ritrovarsi un giorno…di nuovo insieme….bello e malinconico il tuo pensiero…..sai sempre far partire un brivido…un bacio vito….buona serata

    13 gennaio 2009 alle 15:53

  3. Carmen

    Che tenero ricordo Vito.. diffivcile dimenticare… anche perchè si è troppo ricchi di gioia vissuta per farlo!In fondo poi, un ricordo così.. può solo spronarci a vivere uil più possibile per raccontarlo… per far si che altri abbiano a desiderare di viverlo.Non credi caro amico?Un abbraccioCarmen

    13 gennaio 2009 alle 15:55

  4. Paola

    E\’ difficile "descrivere a parole" un grande dolore, ma tu, mio caro Vito, hai avuto dal cielo il dono di dipingere scrivendo! Anche a me succede di lottare per fermare quell\’attimo in cui il ricordo della persona amata e persa è più nitido….i suoi lineamenti, il timbro della voce, la sua gestualità….tutto dura un attimo e poi "diventa un eco nomade", come dici tu (bellissima questa espressione!!!!)Ti saluto con tanta stima e affetto, ciao Paola

    13 gennaio 2009 alle 16:00

  5. ♪♫Angelica

    Ciao Vito…ogni volta è un\’emozione leggere le tue parole! Sai descrivere sensazioni e ricordi in modo sublime.Grazie per quello che ci fai leggere.Ti abbraccio con affetto*Angelic@*

    13 gennaio 2009 alle 16:00

  6. Katia

    Salve caro amico!!!!!!quanto è triste questo post…….nooooooo,mi viene l\’angoscia!!!Anke se hai premesso ke è un racconto immaginario,io la tua descrizione la vivo….sarà perkè io questa realtà nn l\’accetto….qualke volta provo a pensare come vivrei senza la persona ke amo….è questo mi fa stare male.un abbraccio con sincera amicizia katia

    13 gennaio 2009 alle 16:12

  7. Patrizia M

    Un grande amore che va oltre la morte.E\’ un racconto molto triste, ma che molti hanno vissuto nella realtà.La perdita della persona amata, non per proprio volere, ma perchéla morte l\’ha portata via, deve essere proprio dura da vivere.Le tue parole hanno saputo far vivere emozioni molto fortiUn salutonePatrizia

    13 gennaio 2009 alle 16:27

  8. pilù

    Il tuo scritto è come un\’interminabile abbraccio, che va oltre ogni fine!

    13 gennaio 2009 alle 16:39

  9. Raffaella

    L\’amore è eterno e va oltre la morte!Un abbraccio Raffi

    13 gennaio 2009 alle 17:20

  10. Stephan

    Concordo con la Raffaella quì sotto per quanto riguarda L\’amore…..per quanto riguarda la morte non è altro ke la porta d\’accesso per la vita ma quella vera :-)N\’abbraccio e serena serata ciaooooo

    13 gennaio 2009 alle 18:15

  11. • Sweet Angy •

    Devi sentirne la mancanza, viene meno una parte di te.ti senti vuoto ed inerme…noooooo…è qualcosa di tremendamente angosciante,bellissimo post, un bacione VituccioAngy

    13 gennaio 2009 alle 18:19

  12. Semplicemente

    Ciao come va?Io benissimo con la salute finalmente…ti aspetto nel mio blog leggi l\’ultimo intervento dammi un consiglio un bacio a presto

    13 gennaio 2009 alle 19:59

  13. Armonia

    I ricordi aiutano più di qualsiasi altra cosa. I ricordi sono indelebili.Sai, non vedo poi così tanta tristezza in ciò che hai scritto, proprio perchè ci sono questi celestiali ricordi a far da cornice sorridene ai tempi che furono…Buonanottein Armonia

    13 gennaio 2009 alle 21:24

  14. Franky

    Non faccio commenti sul tuo racconto"bellissimo"come sempre…volevo dirti che mi ha sollevato leggere la precisazione che si tratta di un racconto immaginario…perchè la tristezza e la sofferenza si pregiano di farmi "tanta compagnia"in questo periodo e mi dispiacerebbe se altre persone amiche vivessero altrettanto…Sempre con sincera amicizia da Franky.

    14 gennaio 2009 alle 09:29

  15. mariangela

    …è triste si, ma a volte saperlo descrivere così bene ti fa rifletterecomunque l\’amore va oltre tutto…se anore vero è…Un augurio di una bellissi giornataun abbracciomariangela

    14 gennaio 2009 alle 09:47

  16. mali e lino

    Molto bello questo post,anche le parole sono molto profonde!!!!!Una serena giornata con un abbraccio Marisa

    14 gennaio 2009 alle 10:24

  17. MARY

    Bellissimo post e dolcemente triste…Come sempre sa descriverealla perfezione il tuo stato d\’animo.Un bacione Vito carissimo.Smackk

    14 gennaio 2009 alle 16:42

  18. Cassy........

    caspita, un pugno nello stomaco, ma nonostante sia immaginario è la realtà dei grandi amori, quando uno dei due se ne va. Un abbraccio con simpatia silvana

    14 gennaio 2009 alle 16:50

  19. Scent of RoseღCuoreprofondo's Art

    Molto bello questo racconto,dolcezza e malinconia si mescolano in una maniera delicata ma terribilmente profonda…!Mi ha colpito moltissimo l\’accostamento dell\’immagine che hai elaborato. Hai scritto che è solo un racconto immaginario eppure sembra cosi\’ reale….da perdersi!Bravo Vitoooooooooooooooooooo!!!!!!!!!!!Mille baci con tanto tantissimo affetto!Marianna

    14 gennaio 2009 alle 17:56

  20. ∞ Chimonanthus ∞

    Bellissimo post accarezzato dalla malinconia..splendidamente esposto..molto amaro e commovente, nn ti smentisci mai…ah ah ah almeno nei tuoi post…altrove behhh ahahahah.vabbè ti sconto qualche pena per cio che ho appena letto..con infinita amicizia

    14 gennaio 2009 alle 20:02

  21. ஜRosa

    si l\’amore è eterno ma la sofferenza è tanta.. e tu con le tue parole ci regali emozioni fortigrazie

    14 gennaio 2009 alle 20:33

  22. la carla fracci della

    bellissimo racconto Vito, anche se hai detto che è solo immaginario mi fa stringere il cuore, in questo periodo mi sento molto fragile psicologicamente, e basta poco per farmi piangere, ma il tuo racconto non è davvero "poco"!passo poco Vito perche\’ accendo poco il pc in questo periodo, ma uno sguardo ai miei amici, poco per volta lo do sempre, stasera è il turno tuo, spero di tornare presto alla normalita\’ e alle belle serate di pc con gli amiciun abbraccio con affetto e amicizia Vito

    14 gennaio 2009 alle 20:56

  23. Alberto

    Complimenti Fedelissimo…molto malinconico…ma a volte la tristezza può essere anche una buona compagnia….Ti auguro una splendida serata…stavolta …in allegria !!!Alberto

    14 gennaio 2009 alle 21:17

  24. Jonathan

    Molto malinconico e triste senza dubbio..ma non mi ha trasmesso solo quello ho percepito si dolorema una grande presenza d\’amoreun amore che non muore maianche se la morte porta con se parte di essoma rimane eterno, con nostalgia, con lacrime che segnano il visoma l\’amore è lìnei suoi rivolti al cieloe in lei che lo guarda da la sù.Jonathan

    16 gennaio 2009 alle 02:07

  25. VαlчŠтчlє

    Guido Ciao,ma come scrivi bene.. I tuoi testi ti fanno venire proprio la voglia di leggere.. Bravo!!Un abbaccio, Valy

    16 gennaio 2009 alle 14:41

  26. VαlчŠтчlє

    Si Vito tutto nuovo..I miei blog erano diventati di troppa grafica e poco di me..Ora lascio solo spazio a me stessa, 🙂 per la grafica sto creando un sito.. ^^Un abbraccio e benvenuto nel mio mondo.. :)Valy

    16 gennaio 2009 alle 15:31

  27. .....................

    Sto piangendo, vito ti sei oltrepassato. Come si fa a raggiungere questa perfezione nel trasmettere tante emozioni e fare scorrere le lacrime degli occhi stupiti che leggono. Poi questa musica di sottofondo Vito, tutto è un incanto. Ma che bello, anche se molto triste questo modo di scrivere, trascrivere che hai. Fammi un favore Vito, ho visto che sei iscritto alla directory visto che hai inserito il nostro banner. Publica Vito. E se me lo permetti inseriro\’ anche la musica di sottofondo del tuo blog quando publichero\’ il tuo racconto. Sei grande. Mado\’ questo violino è struggente. Adoro il violino ed il pianoforte. Scusa il mio commento forse ti sembrero\’ esaurita. Ma mi sono presa in faccia un emozione davvero unica stasera. Poi lo sai che sono pazza di scrittura e di lettura. Mi ricorda una poesia in francese che avevo scirtto tempi fa.Sul stesso tema intitolata "dans le silence de la nuit" cioè "Nel silenzio della notte"… Un inchino Vito. Grandioso.Fammi sapere se vuoi publicare. Un forte abbraccio.

    16 gennaio 2009 alle 20:05

  28. ... AryA

    Ciao ho letto questa ta meravigliosa opera. Bella. Mi ricorda un pò quella parte di racconto che io ho scritto sull\’immortalità. in fondo in fondo la tematica della solitudine è simile.omunque ho solo due parole pe te.Sei Straordinario.Complimenti

    17 gennaio 2009 alle 16:11

  29. ღ♥ francesca

    Bun fine settimana anche per te Vito, che sia serenoUn caro salutofrancescaUn walzer di Chopin riempie la salauna danza selvaggia e scatenata.Alla fine pallido chiarore,il pianoforte adorna un\’appassita ghirlanda.Il piano tu, il violino io,così suoniamo e non smettiamoe attendiamo inquieti, tu e io,chi per primo spezza la magia.Chi per primo interrompe il ritmoe scosta da sè le candele,e chi per primo pone la domanda,a cui non vi è rispostaHermann Hesse

    17 gennaio 2009 alle 16:28

  30. Annamaria

    Ciao caro Vito come va? è da 1bel pò ke non ci si sente! Ti auguro un buon fine settimana! Baci

    17 gennaio 2009 alle 16:50

  31. Gigio

    Buona sera Vito tutto bene???…stavo qui seduto stasera a gironzolare tra i miei amici di blog,…ogni tanto ci vuole davvero fermarsi e coccolarsi con le immaginie le parole di un post così delicato…. Ti auguro un buon inizio settimana A presto Gigio

    18 gennaio 2009 alle 22:13

  32. .....................

    Eccomi qui grande Vito per augurarti la buona notte e ringraziarti. Sappi che qualsiasi intervento publico nel mio blog per me è sempre un onore ritrovare il tuo commento e le tue riflessioni. Stasera di nuovo sono tornata a cercare i brividi a fare tremare il mio animo leggendo questo tuo favoloso scritto. Ho cercato l\’intervento che mi hai detto. Ma poi cliccando su visualizare altri interventi mi è apparsa una pagina vuota. Se vuoi indicarmi il link lo leggero\’ con piacere. Grazie di esserci in questo mondo e di colorarlo di belle emozioni attraverso i tuoi scritti e le tue rime. Con immensa stima. Un abbraccio sincero.

    18 gennaio 2009 alle 23:33

  33. Sabrina

    Che bello sempre leggerti!Però..in questo post.. lacrimuccia..Un abbraccio caro amico!Sabry

    19 gennaio 2009 alle 21:52

  34. ღღ Anna ღ

    Ciao Vito che meraviglia l\’ho letto tutto d\’un fiato, sarà anche un racconto immagginario ma riesce a trasmettere tanto.Ti auguro una dolce notteUn abbraccio

    19 gennaio 2009 alle 23:26

  35. .....................

    Una serena giornata con tanto sole nel cuore. Un abbraccio.

    20 gennaio 2009 alle 09:37

  36. Anna

    E\’ sempre un piacere leggerti ,ed anke se e\’ un raccontoci si accosta molto alla realta\’, sembra vero… trasmette un po\’ di malinconia , ma e\’ bello leggereanke queste cose profonde…un caro saluto e un abbraccioAnnA

    20 gennaio 2009 alle 13:39

  37. COGITO ERGO BLOGGO CANCELLATO

    Ho l\’immenso piacere di dirti che il tuo intervento che dico, "la bomba atomica emozionale" che hai creato è stata publicata. Edelweiss 😉

    20 gennaio 2009 alle 18:00

  38. Inneres Auge

    Grazie ala comunità ho scoperto questa tua opera e ne son rimasto colpito positivamente. Scrivi in un modo molto poetico e mai banale, complimenti. Non ho mai letto qualcosa del genere in uno space!

    20 gennaio 2009 alle 18:25

  39. Sara

    ma che belle parole,molto triste purtroppo ma ricche di tanto senti9mento.Complimenti davevro.Buona settimana caro amico.Sara

    20 gennaio 2009 alle 18:53

  40. butterfly

    ciao vito… cosa pensi quando scrivi queste meraviglie…?.quali sono i tuoi pensieri…? non finirò mai di congratularmi con te…bravo vito veramente bravo….con affetto viki….

    20 gennaio 2009 alle 19:52

  41. кιмвєяℓу

    E\’ stata la curiosità a spingermi ad entrare nel tuo blog,ho letto più volte tuoi commenti in blog amici e mi ha colpito il modo in cui ti esprimi.Poi sono entrata qui ed il tuo modo di scrivere mi ha affascinato ancora di più. L\’amore, la tristezza, la malinconia, la crudeltà della vita che riesci a trasmettere in questo intervento è davvero forte, per questo ho deciso di lasciarti il mio commento qui. Ciao.

    27 gennaio 2009 alle 17:56

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...